La scelta giusta

Scegliere l’università giusta rappresenta uno degli snodi cruciali della vita.

Cosa studieremo

Che cosa studiano gli iscritti alla laurea triennale in Ingegneria dell’Energia?

Pisa & la vita di relazione

Pisa è una città universitaria, offre un contesto di vita unico per lo studio.

Scegliere l’università giusta rappresenta uno degli snodi cruciali della vita: l’inizio di un percorso in cui i veri protagonisti sono da sempre gli studenti.

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELL’ENERGIA

La Scuola di Ingegneria dell’Università di Pisa è nata nel 1913 e oggi, nel 2020, si trova ad affrontare nuove appassionanti sfide. I criteri principali per scegliere consapevolmente il proprio percorso sono tre: 1) criterio ideale: è necessario partire da un interesse vero, dalle proprie passioni e dalle proprie aspirazioni umane e professionali; 2) criterio di realismo: occorre tenere presente le proprie capacità ed attitudini verso le materie tecnico-scientifiche; 3) criterio di disponibilità allo studio: la conoscenza per sua natura richiede impegno e tempo per poter assimilare e fare proprie le discipline che si studiano.
Il suggerimento quindi per chi sta per diventare una matricola è quello di usare questi tre criteri in modo da maturare una decisione che sia la più consapevole possibile.

400

I nostri docenti

650

Gli insegnamenti

8.000

Gli studenti iscritti

90%

La percentuale dei laureati che trova occupazione entro 1 anno dalla laurea

L’obiettivo principale del Corso di Laurea (CdL) in Ingegneria dell’Energia è quello di rendere disponibile un percorso formativo centrato sulle tematiche proprie dell’Energia.

Cosa studieremo

Il percorso è basato su un approccio metodologico e su una visione interdisciplinare, permettendo così di affrontare in maniera adeguata i problemi connessi con l’uso dell’energia e le implicazioni scientifiche e tecniche specifiche del tema “Energia”. Argomenti caratteristici del CdL sono quelli legati all’utilizzazione delle risorse energetiche, ai processi e sistemi di trasformazione, alla generazione di potenza sia con combustibili fossili sia con fonti rinnovabili, alla distribuzione e utilizzazione dell’energia nelle diverse forme (p.e. elettrica e termica), l’uso razionale e sostenibile dell’energia.
Nel primo anno di corso, come avviene in tutti i corsi dell’ingegneria, si studiano prevalentemente le materie scientifiche e tecniche di base (matematica, fisica, chimica, disegno e tecnologia); nel secondo anno di corso, oltre a completare lo studio delle materie di base (in particolare nell’area della matematica e delle fisica), si iniziano le tematiche caratterizzanti, quali la Fisica Tecnica e i Principi di Ingegneria Elettrica e vengono trattate alcune materie affini nell’ambito dell’ingegneria industriale (quali la meccanica applicata, la meccanica delle strutture e la teoria del controllo dei sistemi).

Nel terzo anno si approfondiscono le discipline caratterizzanti il CdL, sia in ambito energetico in senso ampio, che negli ambiti disciplinari principali caratterizzanti l’Ingegneria Energetica e l’Ingegneria Elettrica. Il percorso è completato da due insegnamenti a scelta per un totale di 12 CFU, che vengono proposti in maniera dinamica dal Corso di Laurea e dalla Prova Finale, di 3 CFU, utile all’approfondimento in maniera autonoma di argomenti inerenti all’Energia.

In sintesi, il corso di laurea in Ingegneria dell’Energia, articolato su 180 CFU, offre la base metodologica su cui costruire, nell’ambito della Scuola di Ingegneria dell’Università di Pisa, un percorso formativo nel settore dell’energia che può completarsi sia con la laurea magistrale in Ingegneria Elettrica, sia con la laurea magistrale in Ingegneria Energetica. Inoltre, gli studenti che sono attratti dall’ambito della ricerca, possono poi approfondire le proprie conoscenze anche tramite il corso di Dottorato di Ricerca in “Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni” di durata triennale.

Scopri i nostri

corsi di studio magistrali

Laurea Magistrale in

Ingegneria Energetica 

Laurea Magistrale in

Ingegneria Elettrica 

Fai la scelta giusta!

Che cosa fa l’ingegnere una volta che si è laureato? Quali sono le prospettive per il futuro?

E dopo la laurea?

La scelta è certamente impegnativa, ma dati consolidati ormai da anni ci dicono che una laurea in Ingegneria a Pisa permette di avere molte prospettive per il futuro. Il settore dell’energia è molto dinamico e offre molteplici possibilità di trovare lavoro, sia in Italia sia all’estero. Inoltre, i laureati in Ingegneria a Pisa e in particolare quelli con i titoli di laurea nel percorso Energia entrano nel mondo del lavoro con una retribuzione mensile netta più elevata rispetto ai laureati in corsi di laurea in ambito industriale di altri Atenei italiani. Non è facile trovare una realtà come quella della Scuola di Ingegneria di Pisa in cui siano attive tutte le “anime” culturali che ruotano intorno all’energia e questa formazione trova da sempre ampio apprezzamento nel mondo del lavoro.
La nostra scuola di Ingegneria vi lascerà qualcosa dentro, un bagaglio di cultura ed esperienza destinato a durare: qui, nella città della Torre, avrete trascorso un tempo della vostra vita che ricorderete anche tra molti anni.

Pisa è una città universitaria, offre un contesto di vita unico per lo studio, un’ottima qualità di vita e un clima sempre gradevole. E inoltre, costi accessibili, molteplici soluzioni logistiche e una comunità accademica presente e attiva sul territorio, con radici nella storia.

Pisa & la vita di relazione

Quanti studiosi si sono formati nella nostra Università dai tempi di Galileo Galilei! Inoltre, è caratterizzata da una vivace vita culturale e garantisce numerose opportunità di attività all’aperto. Pisa è una città che ruota intorno alle sue tre Università, oltre all’Università di Pisa, alla quale ci onoriamo di appartenere, anche alle più piccole dimensionalmente, ma di grande valore Scuola Sant’Anna e Scuola Normale.

Ingegneria non è solo studio, ma anche opportunità di crescita personale e anche divertimento.

Diventare Ingegneri oggi

Diventare Ingegneri oggi non significa soltanto acquisire un rilevante bagaglio di competenze tecniche. È molto di più: gli Ingegneri devono essere consapevoli che gli anni di studio appassionato e i sacrifici contribuiranno davvero alla creazione di un futuro migliore per la collettività, al rinnovamento di una scienza gratuita, efficace e aperta, chiamata ad affrontare nuove sfide ogni giorno e, in particolare per Ingegneria dell’Energia, strettamente connesse alla tutela dell’ambiente, all’utilizzo delle risorse del pianeta e al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione. Anche per questo supportiamo con convinzione una ricerca multidisciplinare e la cooperazione con le altre istituzioni del territorio, con le altre due Università presenti nel territorio e con i vari centri di Ricerca tematici. 

Nella Scuola di Ingegneria è presente il Centro di Ricerca “E. Piaggio”, molto famoso a livello internazionale per i materiali, l’automazione e la robotica. Sono attivi Centri di Ricerca che operano in ambito energetico, quali CIRESS e CRIBE. 

C’è ampio spazio anche per attività che permettono di interfacciare studio e ricerca con discipline ludico-sportive. Pensiamo ad esempio al team “Squadra Corse Unipi”: durante l’anno studia un progetto, compra i pezzi, costruisce una vettura e corre nei circuiti di tutta Europa. Spesso vince dei premi, ma il successo più grande è mettere insieme un gruppo di studenti e studentesse che imparano a gestire un’attività rilevante, apportando idee innovative e agendo in proprio. Non è certo un caso se le grandi case automobilistiche spesso assumono i membri della Squadra Corse. 

Contattaci per avere uleriori dettagli

© Copyright - INGEGNERIA DELL’ENERGIA | Università di Pisa Lungarno Pacinotti 43 56126 Pisa | P.I. 00286820501 C.F. 80003670504